Skip to main content

BDES Database economico, sociale e ambientale: quali indicatori ambientali dovete comunicare al CSE?

Le società hanno l’obbligo di informare e consultare il CSE sulle conseguenze ambientali delle proprie decisioni di politica ambientale. Un decreto del 26 aprile 2022
ha specificato il contenuto della BDES sul tema dell’ambiente, a seconda delle dimensioni dell’azienda

CONTENUTO DELLA BDES IN MATERIA AMBIENTALE NELLE SOCIETA’ CON MENO DI 300 DIPENDENTI

– Politica ambientale generale

Organizzazione dell’azienda per tenere conto delle questioni ambientali e, se del caso, delle procedure di valutazione o certificazione ambientale;

– Economia circolare

Prevenzione e gestione della produzione di rifiuti: valutazione della quantità di rifiuti pericolosi, uso sostenibile delle risorse: consumo di acqua e consumo di energia;

– Cambiamento climatico

Identificazione delle emissioni dirette di gas a effetto serra prodotte dalle fonti fisse e mobili necessarie per le attività dell’azienda e (quando l’azienda dispone di queste informazioni) valutazione del volume di tali emissioni di gas a effetto serra; bilancio delle emissioni di gas a effetto serra.

CONTENUTO DELLA BDES IN MATERIA AMBIENTALE NELLE SOCIETA’ CON PIU’ DI 300 DIPENDENTI

Il contenuto della BDES varia a seconda che la società sia tenuta o meno a redigere una dichiarazione di performance extra finanziaria.

– Aziende soggette a questo requisito:

Politica ambientale generale: informazioni ambientali presentate ai sensi del 2° punto A del II dell’articolo R. 225-105 del Codice del Commercio.
Economia circolare: prevenzione e gestione della produzione di rifiuti: valutazione della quantità di rifiuti pericolosi definiti nell’articolo R. 541-8 del Codice dell’ambiente
Cambiamento climatico: relazione sulle emissioni di gas a effetto serra di cui all’articolo L. 229-25 del Codice dell’ambiente

– Società non soggette a questo requisito:
La BDES  deve includere le stesse informazioni fornite per le aziende con meno di 300 dipendenti